DUE COLOSSI IN ZONA MISTA: LA PAROLA A TROEST E POLI

Uno ha spiccato il volo più in alto di tutti e trovato il primo gol in azzurro. Entrambi hanno giganteggiato, fianco a fianco, nel cuore della difesa azzurra, trovando una prova di estrema affidabilità e sicurezza. Così Fabrizio Poli dopo il 2-0 del ‘Menti’: “Sono certamente contento per il gol ma mi soffermerei sulla bella prova della squadra, questa sera vincere non era facile, ce l’abbiamo fatta lavorando come un gruppo. Andiamo avanti con questa mentalità operaia che ci può portare lontano, mettiamo fieno in cascina e vediamo cosa accade. Dedica speciale per il gol? Alla mia fidanzata, senza dubbio. Ci stiamo riprendendo i punti persi all’inizio e non dobbiamo perdere la concentrazione. Intesa con Troest? Siamo contenti, da difensori è bello tenere la porta inviolata. Mi trovo bene con Meg ma ho una buona intesa anche con Vicari e Ludi.”

Gli fa eco il collega danese Magnus Troest: “Abbiamo fatto bene in fase difensiva, loro hanno provato spesso ad alzare la palla ma ce la siamo cavata bene. Il morale è alto dopo 3 vittorie ma dobbiamo mantenere la concentrazione, lunedì ci aspetta un’altra gara dura. Non abbiamo tempo per goderci fino in fondo questo momento, il Pescara è avversario ostico e ci concederà molto poco. Gol di Poli come il mio a Crotone? Quello è stato un episodio negativo, ma appartiene al passato. La rete di Fabrizio è stata importante ai fini del risultato ma non solo, è arrivata in un momento particolare della gara, ci ha dato grande tranquillità quando ne avevamo bisogno”

Serie B con Te