VERSO #VICENZANOVARA, LA PAROLA A EVACUO E FARAGO’

Si rinnova l’appuntamento con la conferenza stampa infrasettimanale: in vista di #VicenzaNovara, nell’aula 1 del Centro Sportivo “Novarello-Villaggio Azzurro”, Felice Evacuo e Paolo Faragò hanno incontrato i giornalisti.

Faragò: “Da esterno avevo già giocato due anni fa, è una posizione molto simile alla mezzala per come l’ho interpretata. Sono leggermente più largo, mi sono trovato bene, il mister ha voluto dare più spazio a Pablo e alla fine ha avuto ragione. Abbiamo vinto due partite importanti, ma non possiamo permetterci di mollare di un centimetro, lottando su ogni pallone possiamo mettere in difficoltà chiunque e non c’è motivo di provare a fare altro. Se ci sono giocatori come Felice e altri in campo a trascinarci e tirar fuori l’atteggiamento giusto, ognuno riesce a dare qualcosa in più. A Vicenza ho segnato il primo gol in B, ricordo bene quel giorno: sono entrato dopo pochi minuti e ho ciabattato ma sono riuscito a segnare anche se è andata male. Il ‘Menti’ per noi non è un campo facile, dobbiamo invertire la tendenza”

 

 

Sugli obiettivi stagionali: “Esame di maturità? Anche l’anno scorso mi è stato chiesto ma non è andata benissimo per varie ragioni, ho subito diversi infortuni. Quest’anno siamo tanti e ci sarà alternanza. Il fatto che ci sia molta competizione non può che elevare il livello della squadra. Il Vicenza l’anno scorso è stata una bella sorpresa, quest’anno vuole riconfermarsi ma starà a noi fargli male nelle poche occasioni che ci concederanno”

Evacuo: “A inizio campionato ho sofferto un po’ per la panchina, ma siamo professionisti e il nostro compito è solo quello di farci trovare pronti. 2 vittorie con me in campo? Non è solo merito mio, la squadra ha messo in campo l’atteggiamento giusto le motivazioni dettate da partite sentite. Questo è un campionato molto equilibrato, la B fa intravedere a tutti la possibilità di pensare in grande, si è livellato molto negli ultimi 4-5 anni ed è normale che chi è più costante può ambire a una classifica migliore. Diamo il massimo fino a dicembre, al giro di boa si capirà quali possono essere le nostre ambizioni.”

Sulle voci di mercato estive: “Nella mia carriera ho sempre scelto di giocare per squadre che lottavano per vincere il campionato o per disputare i playoff e ce l’ho sempre fatta. Giocare per vincere ti dà uno stimolo in più, è un’emozione diversa. Il mio obiettivo è quello di dare tutto per la squadra e di raggiungere la doppia cifra, l’attaccante vive di gol e so bene quanto cambi tra Lega Pro e B: è più difficile e devo impegnarmi di più anche a livello mentale. Sto bene a Novara, si lavora in una società che dove c’è tutto e si può operare in maniera serena: quando mi hanno cercato in estate ho detto subito al Direttore che volevo rimanere. Non ho cominciato benissimo ma il campionato vive di momenti: dopo Terni e dopo prestazioni buone ma senza punti eravamo punti nell’orgoglio. A questa squadra il gioco non è mai mancato, ci sono mancati i risultati. Il gruppo si sta creando, il mister ha portato idee nuove e una nuova filosofia, sta a noi giocatori amalgamarci il prima possibile e creare una squadra vincente. Faragò capitano del futuro? Bisogna avere grandi doti caratteriali per indossare la fascia, Paolo le ha e per me potrebbe fare il capitano anche oggi.”

Sul parco attaccanti: “Quando si parte con una base come quella dell’anno scorso si conoscono già i punti di forza e ci si integra prima nei moduli e nella tattica. I ragazzi che fanno parte della rosa possono darci una grande mano: tutti da Andrej a Jacopo, c’è bisogno di tutti e tutti devono farsi trovare pronti al momento giusto perché possono dare un contributo decisivo. Io e Gala insieme? Sta a noi interpretare quello che chiede il mister nel modo giusto, l’importante è che ci siano l’applicazione e lo spirito di sacrificio giusti. Personalmente, il gruppo con cui abbiamo vinto il campionato l’anno scorso è il più bello che abbia mai vissuto, se riusciamo a ricreare quanto prima quell’affiatamento possiamo divertirci. Vicenza? Non è un campo facile ma noi dobbiamo andare avanti come stiamo facendo e dare seguito a questo trend positivo.”

A seguire, i video e le foto della conferenza stampa sono sul canale Youtube ufficiale Novara Calcio 1908 e sui profili social azzurri.

Serie B con Te