VERSO #NOVARAAVELLINO, BARONI: ‘IN CAMPO CON CORAGGIO E VOGLIA DI OSARE’

Si rinnova l’appuntamento con la conferenza stampa pre-gara. Alla vigilia di #NovaraAvellino, Mister Baroni ha incontrato i giornalisti nella sala stampa dello stadio ‘Piola’: ecco le sue dichiarazioni.

Baroni: “Ci siamo tutti tranne Vicari (squalificati), Bolzoni e Mantovani, Da Costa lo valutiamo oggi. Cerchiamo di recuperare tutti prima possibile. Dell’Orco centrale è una possibilità su due, anche Charly sta bene e c’è, ci può dare una grande mano. A sinistra voglio valutare un po’ di cose in base alla tenuta: Ago ha dimostrato contro il Crotone di essere pronto, vediamo…Con i nuovi aumentano le soluzioni a nostra disposizione, occorre dargli il tempo per integrarsi al meglio, stanno lavorando bene per capire la nostra filosofia. Nadarevic? A parte i primi 20′ a Chiavari, il giocatore ha fatto bene”

Sul gol: “Nelle ultime 3 gare abbiamo creato 30 occasioni da rete, bisogna osare e avere fiducia, facendo una distinzione tra il risultato e la prestazione. Offrendo la stessa prestazione vista con il Crotone, arriverà il risultato, e so che possiamo farlo malgrado affrontiamo un’ottima squadra. Non dobbiamo avere paura, nella vita e nello sport se ti manca il coraggio vai sempre indietro e mai in avanti. Siamo stati ultimi, abbiamo giocato con grande pressione addosso e ne siamo venuti fuori: la mia sensazione è che quando andiamo sotto passiamo da un calcio intenso a uno più frenetico, dobbiamo migliorare questo aspetto.”

Sulla classifica: “Sono fiducioso e sto cercando di spostare l’attenzione sulle certezze, siamo stati bravi in un momento difficile a dare il meglio di noi stessi, quindi possiamo farcela. Malgrado il momento negativo siamo ancora lì, abbiamo messo sotto tante squadre e possiamo farlo anche domani contro una squadra struttura. Gonzalez? Sta meglio, è un ragazzo stratosferico dal punto di vista umano, a Chiavari le prime parole di incoraggiamento sono state le sue. E’ in grado di cambiare il volto della squadra con una giocata.”

Sull’Avellino: “Squadra concreta e strutturata, ha in Castaldo uno dei giocatori più forti della B, ci creeranno sicuramente delle insidie quindi dobbiamo essere bravi noi a fare più male di loro. Poco possesso palla? Siamo anche la squadra che vince più contrasti, a tutt’oggi siamo una delle migliori difese, dobbiamo migliorare nel recupero palla e gestire meglio alcune situazioni. Il calcio non è solo possesso, ci sono squadre che fanno tanti passaggi ma sono in fondo alla classifica; se il giro palla riguarda la difesa e il vertice basso non è produttivo, noi cerchiamo la sostanza, i passaggi in verticale: questo è il calcio moderno”

Su Lanzafame: “E’ un giocatore su cui puntiamo molto, gioca con entrambi i piedi e non ha paura di saltare l’uomo, può fare l’attaccane e il trequartista e sa mettersi a disposizione della squadra. Insieme a Nadarevic? Certo, basta che corrano entrambi. Corazza? Deve scrollarsi di dosso questa croce del gol, deve vivere di entusiasmo e vivacità, sono fiducioso sul fatto che ci darà una grossa mano. Sente nella testa di essere una seconda punta e io cerco sempre di tenere i giocatori nel loro ruolo, sa lavorare anche da esterno ma si realizza in attacco.”