B solidale Rispetto Serie Eurobet

Il prossimo avversario: PESCARA
Conosciamo il prossimo avversario
Hanno in comune la necessità di dare una sferzata al campionato passando per una vittoria di importanza imprescindibile. Novara e Pescara si trovano faccia a faccia sul prato dell'Adriatico in un momento delicato della stagione, per un anticipo che ha il sapore del big match. Per i Delfini cinque punti nelle ultime sei partite e la vittoria casalinga che manca dall'8 marzo scorso (2-0 contro il Cesena). Nell'ultimo turno gli abruzzesi hanno impattato contro la Ternana di Tesser, corsara grazie a un'azione di contropiede tesorizzata da Maiello.

Malgrado le difficoltà incontrate nel corso di una stagione che in Abruzzo sembrava cominciata sotto la buona stella, con 46 punti in classifica i biancazzurri coltivano ancora ambizioni playoff e tra le mura casalinghe - in 17 partite giocate - hanno conquistato 21 punti, frutto di 5 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte. Conferma di un ruolino di marcia che all'Adriatico è peggiore che in trasferta.

Sia con Pasquale Marino in panchina che dopo l'arrivo di Serse Cosmi, gli abruzzesi sono rimasti fedeli alla difesa a 3, in un modulo che nell'ultima uscita ha visto Mascara e Ragusa agire come trequartisti alle spalle di Nando Sforzini complice l'infortunio del capocannoniere Maniero, in rientro proprio contro il Novara. Al centro della mediana a 4 il danese Lund opera al fianco dell'uruguagio Brugman, il centrocampista più impiegato della rosa, mentre sugli esterni i candidati sono Rossi e Salviato, in Piemonte per tutto il girone d'andata.

Tra le altre cose, Pescara-Novara rappresenta anche un affascinante incrocio di vecchie conoscenze. Il più atteso è sicuramente Marco Sansovini, che con quasi 7500 minuti giocati, 30 gol e 4 assist, ha lasciato un ottimo ricordo in riva all'Adriatico. Ex delfini sono anche Marco Rigoni, che nella stagione 2006/2007 ha collezionato 3 reti in 32 presenze e Alessandro Crescenzi (2012). Il percorso inverso, dal Piemonte all'Abruzzo, l'hanno compiuto Beppe Mascara e Simone Salviato: il primo nell'anno della Serie A (3 gol in 15 partite), il secondo nella stagione in corso (18 presenze e 1 assist). Sulla panchina abruzzese, complice la squalifica comminata a Serse Cosmi, siederà l'allenatore in seconda Mario Palazzi.