IL SALUTO DI MAURIZIO RULLO

“Sono dispiaciuto. Sono dispiaciuto per come poteva essere e per come non è stato. Un’avventura durata troppo poco rispetto a ciò che avevo in mente. Sicuramente ho fatto degli errori e delle scelte sbagliate anche nelle persone e da neofita nel calcio credo ci possa stare, ma una cosa è certa: ho fatto tutto con passione e dedizione al lavoro. A volte non sono stato capito e a volte forse non mi sono fatto capire io, ma questa maglia mi è entrata davvero nel cuore e l’avrei voluta portare in alto. Ho fatto tanti sacrifici, anche economici, ma le cose non sono andate per il verso giusto. Spiace che alcuni tifosi si siano fatti un’idea sbagliata di me. L’andamento economico di quest’anno e mezzo, per l’intero Paese, è stato complicato, difficile, e questo ha inciso molto, la pandemia ci ha certamente condizionato. Voglio comunque ringraziare tutti coloro che sono stati vicini alla mia famiglia e a me, in particolare mia figlia che ci ha messo impegno, passione e dedizione. Ci dispiace non aver portato a termine il progetto. Forza Novara sempre.”

Maurizio Rullo

Iscriviti alla newsletter