NOVARA-REGGINA 2-2: QUEL MOMENTO DI 9 ANNI FA

5 giugno 2011. Era una calda sera quasi estiva.

Allo stadio Silvio Piola il Novara di Tesser si stava giocando l’accesso alla finale playoff di Serie B contro una Reggina mai doma tra andata e ritorno, tanto che gli amaranto, dopo lo 0-0 al Granillo, al minuto 90′ erano in vantaggio per 1-2 grazie alla doppietta di Bonazzoli. Con questo risultato gli Azzurri sarebbero stati eliminati, tanta sarebbe stata la delusione dopo una stagione straordinaria, conclusasi con il terzo posto in classifica, dopo aver assaporato anche la vetta.

Ma all’improvviso tutto cambiò.

Gemiti crossa una palla in mezzo nel disperato tentativo di trovare un compagno, sulla traiettoria c’è Gonzalez, ma viene anticipato da un difensore avversario che respinge il pallone, quest’ultimo si impenna e vola verso il limite dell’area.
È in quel momento che dal piede destro di Marco Rigoni parte un arcobaleno che attraversa tutta l’area sopra le teste dei giocatori increduli e si va ad infilare in fondo alla rete, proprio quando tutto sembrava ormai perduto. È il 2-2 che fa impazzire di gioia il popolo azzurro e regala alla banda di Tesser la finale contro il Padova.

Il momento che cambiò la storia del Novara.

Il tiro di Marco Rigoni che regala il 2-2 agli Azzurri

Iscriviti alla newsletter